2019 · 181 min

La ventitreesima pellicola di quello che è diventato noto come Marvel Cinematic Universe – ovvero la serie di film di supereroi basati su Marvel Comics: Avengers: Endgame è il culmine, ma decisamente non la conclusione, della saga cinematografica che è iniziata nel 2008 con l’uscita di Iron Man.

Della durata di 181 minuti, questo capitolo sembra non lasciare alcuna trama precedente non conclusa, nessuna domanda senza risposta. Un film epico pieno di momenti intimi, Endgame lascerà soddisfatti i fan dei film di fumetti e di fantascienza, con una qualità cinematografica senza pari nel genere, dall’uscita del primo film di Star Wars: potrebbe persino essere il miglior sequel cinematografico dai tempi del Padrino.

In breve, in Avengers: Endgame i membri sopravvissuti della squadra di supereroi Marvel si riuniscono di nuovo nel tentativo di invertire il danno cataclismico causato dal signore della guerra intergalattico Thanos cinque anni prima, quando il suo schiocco mortale ha sradicato metà della popolazione della galassia. Senza rivelare troppo la trama, i Vendicatori più anziani e più saggi scoprono che la soluzione per retrocedere alla catastrofe potrebbe risiedere nel viaggio nel tempo.

Mescolando un po’ di senso dell’umorismo e una sana dose di autoparodia con stimolanti effetti visivi esaltanti e strabilianti, Avengers: Endgame ci mostra ancora una volta che la Marvel è il marchio da raggiungere quando uno spettatore vuole vedere l’umano dietro il supereroe. Tra i momenti più memorabili, troviamo un Thor con la pancia gonfia che cerca di affogare il suo senso di perdita e insicurezza, mentre Tony Stark ha l’opportunità di interagire con il padre che non ha mai conosciuto e un Hulk più gentile e imbarazzato mentre osserva un replay delle sue buffonate più giovani. A un certo punto, Ant-Man di Paul Rudd chiede agli altri, “Qualcuno di voi ragazzi ha mai studiato fisica quantistica?” E la vedova nera di Scarlett Johansson risponde, “Solo per fare conversazione”.

Tuttavia, quando quasi tutto l’Universo Marvel appare alla fine per unirsi in battaglia, sembra che non solo tutta la storia dei fumetti, ma anche tutta la fantascienza, e forse anche tutta la storia del cinema, vengano a prendere vita. E anche più tardi, quando molti dei principali si riuniscono di nuovo nella tristezza per dire addio a uno dei loro, è un momento potente e toccante, e il team Marvel come sempre lo porta avanti con dignità, umorismo e senso di appartenenza sconosciuti ai loro rivali nell’universo DC Comics.

Diretto dai fratelli Anthony e Joe Russo da una sceneggiatura di Christopher Markus e Stephen McFeely – tutti veterani della Marvel.

Infine da notare il tradizionale cameo del genio fondatore della Marvel, Stan Lee, il suo ultimo, come hippy che guida Iron Man e Captain America mentre arrivano nel New Jersey.

Buona visione!


Trailer

Regia

Cast

Saga

Acquista ora!