2018 · 134 min.

Black Panther, diretto da Ryan Coogler, racconta la storia del nuovo re T’Challa di Wakanda che deve imparare a gestire le responsabilità di questo titolo. Chadwick Boseman riprende il suo ruolo di Pantera Nera e si scontra con la sua nemesi Killmonger, interpretata da Michael B. Jordan.

Coogler ha già dimostrato di essere un regista eccellente, ma mostra tutti i suoi talenti in Black Panther quando gli viene dato un budget enorme con cui lavorare. Il film è bellissimo con colori vivaci e lussureggianti. Anche la colonna sonora è molto buona. Inoltre, il messaggio del film è molto profondo e rilevante per la politica del mondo reale.

Come previsto, Boseman è fantastico come T’Challa. Il suo personaggio è sviluppato è gestito perfettamente. Le scene migliori di questo film sono quando deve guardarsi dentro per trovare le risposte, quando le persone di cui si è sempre fidato lo hanno deluso. Il cast in generale ha un’ottima chimica. La relazione di T’Challa con sua sorella Shuri è molto divertente ed è facile considerarli come fratelli. La sua relazione con il suo amore Nakia (Lupita Nyong’o) è ancora migliore. Sarebbe criminale non menzionare Danai Gurira e ciò che lei dà a questo film dal punto di vista dell’azione. Michael B. Jordan nei panni di Erik Killmonger è senza dubbio il miglior cattivo che l’MCU ha presentato finora. Le sue motivazioni sono così chiare e la sua ideologia sfida direttamente quella di T’Challa. È fisicamente e psicologicamente l’avversario perfetto per Black Panther. Detto questo, le scene d’azione non sono tra le migliori della Marvel. L’ultima battaglia tra Panther e Killmonger in particolare è piuttosto deludente in tutta onestà.

Nel complesso, Black Panther è un trionfo per l’MCU e le sue connotazioni sociali. Questo è, a mio avviso, il miglior film iniziale che la Marvel ha realizzato grazie al suo incredibile eroe, all’eccezionale cast di personaggi e al cattivo davvero minaccioso.

Buona visione!


Trailer

Regia

Cast

Acquista ora!